Direttore

Marco Santoro

dopo avere insegnato presso l'Università di Napoli "Federico II", è stato professore ordinario di Bibliografia presso l'Università di Roma "La Sapienza" dal 1986, dove gli è stato anche affidato ininterrottamente dal 1996 l’insegnamento di Storia dell’editoria. Dal 2005 al 2007 ha diretto il Dipartimento di Scienze del libro e del documento del medesimo Ateneo. Dal 2007 al 2012 è stato coordinatore del dottorato di ricerca in "Scienze librarie e documentarie" della Sapienza e nel 2012 coordinatore del dottorato di ricerca in “Scienze documentarie, linguistiche e letterarie”. Dall’anno accademico 2013/2014 insegna Storia dell’editoria presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli.

Membro dei Consigli scientifici e collaboratore di varie riviste italiane e straniere, dirige il trimestrale «Esperienze Letterarie» (Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore), l'annuale «Paratesto » (Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore) e «Rinascimento meridionale» (Napoli, Liguori). Ha diretto dal 1995 al 2000 il trimestrale «Accademie e biblioteche d'Italia» (Roma, Palombi) e dal 1991 al 2012 i «Nuovi Annali della Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari» (Firenze, Olschki).

Già componente il Consiglio Nazionale per i Beni Culturali e Ambientali, il Comitato di Settore per i Beni Librari e il Comitato scientifico per i Beni archivistici, Accademico Pontaniano, giornalista pubblicista, già Presidente della “Società italiana di Scienze bibliografiche e biblioteconomiche” fino al 2012, è dal 2012 Presidente dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale.

È stato Coordinatore nazionale del progetto Cofin 2003 “Oltre il testo: dinamiche storiche paratestuali nel processo tipografico-editoriale in Italia” (2003-2005), del Progetto Prin 2005 "Testo e immagine nell'editoria italiana del Settecento" (2005-2007) e del progetto PRIN 2008 “Mobilità dei mestieri del libro in Italia fra Quattrocento e Seicento”. Relatore di numerosi cicli seminariali in Italia e all'estero (Argentina, Brasile, Ecuador, Francia, Germania, Inghilterra, Irlanda, Portogallo, Spagna, USA, Venezuela), "Visiting professor distinguido" presso la Complutense di Madrid nel 2008 (dal febbraio ad aprile), docente presso il Middlebury College nel 1990, 1999, 2001, 2003 e 2005, è autore di molteplici contributi critici di storia del libro, di bibliografia, di storia della lettura e di critica letteraria apparsi in riviste specializzate, in atti di convegni e in miscellanee.

Ha tra l'altro pubblicato: Materiali per uno studio della letteratura italiana (Napoli, SEN, 1979), La Biblioteca Oratoriana di Napoli (Napoli, SEN, 1979), Foscolo e la cultura meridionale (Napoli, SEN, 1980), "La più stupenda e gloriosa macchina". Il romanzo italiano del sec. XVII (Napoli, SEN, 1981), Vocabolario biblio-tipografico (Ravenna, Longo, 1982), La stampa a Napoli nel Quattrocento (Napoli, Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale, 1984), Le secentine napoletane della Biblioteca Nazionale di Napoli ( Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 1986), Biblioteche anno zero? (Napoli, De Dominicis, 1987), Il libro a stampa. I primordi (Napoli, Liguori, 1990), La stampa in Italia nel Cinquecento (Roma, Bulzoni, 1992), Lettura scuola biblioteca (Roma, Bulzoni, 1992), Storia del libro italiano. Libro e società in Italia dal Quattrocento al Novecento (Milano, Bibliografica, 1994), Libri/quotidiani.I termini dell'intesa (Napoli, Liguori, 1998), Libri edizioni biblioteche tra Cinque e Seicento (Manziana, Vecchiarelli, 2002), Geschichte des buchhandels in Italien (Wiesbaden, Harrassowitz, 2003), Dante, Petrarca, Boccaccio e il paratesto, con la collaborazione di Michele Carlo Marino e Marco Pacioni (Roma, Edizioni dell'Ateneo, 2006), Uso e abuso delle dediche. A proposito del Della dedicatione de' libri di Giovanni Fratta (Roma, Edizioni dell'Ateneo, 2006), Storia del libro italiano. Libro e società in Italia dal Quattrocento al Novecento(Milano, Bibliografica, 2008), Materiali per una bibliografia degli studi sulla storia del libro italiano con la collaborazione di Samanta Segatori e Valentina Sestini  (Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore, 2008), Lezioni di bibliografia (Milano, Bibliografica, 2012),  I Giunta a Madrid (Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore, 2013) ed ha curato, insieme a Bruna Bianchi, l'edizione anastatica (Napoli, ESI, 1999) del Trattato del vino e aceto di Giovanni Flavio Bruno edito a Napoli nel 1591. Ha inoltre curato le miscellanee Le riviste di italianistica nel mondo. Atti del Convegno internazionale (Napoli, 23-25 novembre 2000), Roma-Pisa, IEPI, 2002; Le carte aragonesi. Atti del Convegno internazionale (Ravello, 3-4 ottobre 2002), Roma-Pisa, IEPI, 2004; I dintorni del testo. Approcci alle periferie del libro. Atti del Convegno internazionale (Roma-Bologna, 15-19 novembre 2004), Roma, Edizioni dell'Ateneo, 2005; Valla e Napoli. Il dibattito filologico in età umanistica. Atti del Convegno internazionale (Ravello, 22-23 settembre, 2005), Pisa-Roma, IEPI, 2007; Pomeriggi rinascimentali, Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore, 2008, Testo e immagine nell'editoria del Settecento. Atti del Convegno (Roma, 26-28 febbraio 2007), Fabrizio Serra Editore, 2008, Nel mondo dei libri, Manziana, Vecchiarelli, 2010, La donna nel Rinascimento meridionale. Atti del Convegno internazionale (Roma, 11-13 novembre 2009), Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore, 2010 e Mobilità dei mestieri del libro tra Quattrocento e Seicento. Atti del Convegno internazionale (Roma, 14-16 marzo 2012), Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore, 2013.