All for Joomla All for Webmasters


ACCORDO ITALINEMO - S.ORSOLA:

IN COLLABORAZIONE CON:

SI RINGRAZIANO PER IL SOSTEGNO:

Alessandra Paola Macinante, ”Erano i capei d'oro a l'aura sparsi”. Metamorfosi delle chiome femminili tra Petrarca e Tasso

Roma, Salerno Editrice, 2012, 96 p., euro 13,50

Il saggio snoda il suo tema tra i ritratti delle più celebri fanciulle della poesia dei secoli XIII-XVI, mostrando come il topos della bellezza aurocrinita sia saldamente radicato nell'immaginario medioevale. Spetta a Petrarca il merito di aver potenziato l'immagine, rendendola esemplare: i capelli di Laura si librano nell'aria, legandosi indissolubilmente ai lacci d'Amore e Morte e alle foglie del lauro. Il percorso prosegue con Boccaccio e giunge a Tasso: il novelliere e il poeta cinquecentesco contaminano il canone lirico, l'uno ricorrendo a moduli narrativi l'altro tingendo di rosso sangue le aurate chiome della tradizione.