All for Joomla All for Webmasters


ACCORDO ITALINEMO - S.ORSOLA:

IN COLLABORAZIONE CON:

SI RINGRAZIANO PER IL SOSTEGNO:

Calendario eventi

<< Settembre 2017 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 27/07/2017 ** SCHEDE AL 29/06/2017: 57.302** SCHEDE AL 27/07/2017: 57.518

STUDI SUL SETTECENTO E L’OTTOCENTO Ben noti sono i collegamenti fra Preromanticismo e Romanticismo, fra Illuminismo e Positivismo, oppure, per spostare il discorso sugli scrittori, fra Parini da un canto, Manzoni e Leopardi dall'altro, fra Goldoni e Giacosa, tra i lirici del Settecento e Carducci. Con l'idea di approfondire questi e altri legami, ma anche per dare spazio e valorizzare gli studi sulla letteratura italiana dei secoli diciottesimo e diciannovesimo, dall'Arcadia al primo d'Annunzio per intendersi, nasce questa rivista annuale, aperta pure a contributi intergenere (come altrimenti lavorare su Metastasio?), di comparazione con letterature straniere o di carattere metodologico. La complessità dei secoli indagati richiede infatti una ricollocazione critica di autori e movimenti, la revisione filologica di opere anche importanti e il recupero di testi sommersi.
Sono previste rubriche di saggi, inediti e rari, ritratti, note, rassegne critico-bibliografiche. Qualche numero è monografico.

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

TESTO La rivista è nata dall'impegno a stimolare e accogliere contributi relativi a tutta l'area di ricerca italianistica (letteratura, linguistica, discipline filologiche) e si propone un'attenzione costante agli studi di teoria e storia della letteratura e della critica. La direzione è composta da docenti di Letteratura italiana, Letteratura italiana moderna e contemporanea, Storia della lingua italiana, Filologia romanza.

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

Todomodo. Rivista internazionale di studi sciasciani / A Journal of Sciascia Studies

(Rivista annuale fondata nel 2011 da Francesco Izzo e curata dagli Amici di Leonardo Sciascia).
Curata dagli Amici di Leonardo Sciascia, «TODOMODO» nasce per dare conto degli studi e delle ricerche sull'opera e la figura di Leonardo Sciascia, spaziando dalla letteratura alle arti figurative, dalla politica alla riflessione filosofica e scientifica, dalla fotografia al cinema e al teatro. Aliena da intenti agiografici, la rivista ospita ogni anno contributi su invito al pari di testi sottoposti per pubblicazione e approvati da un comitato di lettura. Articoli di rassegna con saggi monografici, associati anche ad atti di convegni, letture-interpretazioni di opere sciasciane, studi critici e ricerche, documenti inediti, conversazioni, saggi su traduzioni, forum di discussione, aggiornamenti bibliografici, recensioni e altro, formano le rubriche della rivista. La rivista ospita saggi sia in lingua italiana che in altre lingue europee, corredati da abstracts in inglese, e applica il procedimento della peer review per la selezione dei contributi. «Todomodo» è pubblicata dalla Casa Editrice Leo S. Olschki ed è disponibile in versione digitale presso le Istituzione abbonate che ne hanno fatto richiesta.
Rubriche: Rassegna / Review Essays; Letture / Readings ; Studi e ricerche / Studies and research; Persi e ritrovati / Lost and found; Contraddisse e si contraddisse / Discussions; Traduzioni / Translations; Iconografia / Iconography; Biblioteca Digitale Sciascia / Sciascia Digital Library; Recensioni / Book Reviews; Pubblicazioni ricevute e postillate / Publications received with short comments.
Direzione editoriale / Editors in Chief: Francesco Izzo e Carlo Fiaschi.
Collegio di Direzione e Lettura / Advisory and Editorial Board: Marco Belpoliti Luciano Canfora Luigi Cavallo Vittorio Fagone Mario Fusco Maria Teresa Giaveri Natalino Irti Giovanna Lombardo (Traduzioni) Gianfranco Marrone Renato Martinoni Ian R. Morrison Paolo Nifosì Elena Past (Pubblicazioni ricevute e postillate) Bruno Pischedda Erasmo Recami Ricciarda Ricorda (Studi e ricerche) Domenico Scarpa Lavinia Spalanca (Iconografia) Paolo Squillacioti Giuseppe Traina.
Assistenza editoriale / Assistants to Editors in Chief: Gillian Ania, Elena Chiattelli, Anna Lanfranchi.

Per informazioni: http://www.olschki.it/riviste/todomodo.htm
http://www.amicisciascia.it

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Vai allo Spoglio

STUDI SECENTESCHI (Direttori: Martino Capucci e Davide Conrieri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

«Studi secenteschi» è stata fondata nel 1960 da Carmine Jannaco e Uberto Limentani ed è pubblicata con cadenza annuale dalla casa editrice Leo S. Olschki. 

Dedicata principalmente allo studio della cultura letteraria del seicento italiano, la rivista accoglie anche lavori intorno alle istituzioni della cultura, alla storia del libro e della tipografia, alla letteratura artistica, alla letteratura e alla pratica teatrale, al pensiero scientifico e alla storia delle idee. L’esplorazione del secolo XVII incoraggiata dalla rivista avviene in una prospettiva integralmente storica e tiene conto non solo delle culture delle singole aree linguistiche europee, ma anche delle loro reciproche relazioni.

«Studi secenteschi» si articola in quattro sezioni: «Critica letteraria», «Vita e cultura», «Bibliografia e documentazioni» e «Schede secentesche», e pubblica regolarmente, oltre a saggi di approfondimento critico, storico e letterario, testi inediti di carattere poetico, teorico ed epistolare, nonché cataloghi e repertori. 

Vi compaiono articoli in italiano e nelle principali lingue straniere, tra cui prevalgono inglese, francese e spagnolo. La rivista ospita infatti regolarmente studi di autori provenienti dai centri di ricerca di tutto il mondo, in conformità con il respiro internazionale auspicato dai fondatori.   La direzione opera una rigorosa selezione degli articoli, che devono pervenire alla redazione entro il mese di febbraio per poter essere inseriti nell’annata successiva. La scelta dei contributi è affidata anche a consulenti esperti chiamati di volta in volta a esprimersi sul loro valore. 

Da sempre «Studi secenteschi» può contare su un’ampia distribuzione nelle principali biblioteche mondiali, ma da alcuni anni si avvale anche delle possibilità offerte dalla rete per garantire un più ampio accesso alla conoscenza. Oltre alla pagina internet disponibile per tutti (http://www.olschki.it/riviste/st600.htm), gli utenti delle istituzioni abbonate che ne hanno fatto richiesta possono accedere infatti anche alla versione digitale della rivista. «Studi secenteschi» è indicizzata nei database Web of Knowledge (ISI) e Scopus. 

Per proposte e informazioni, l’indirizzo della redazione è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


Vai allo Spoglio

STUDI PASOLINIANI La poliedrica vastità dell'opera di Pasolini (che spazia dalla poesia alla narrativa, alla saggistica, al cinema, al teatro, alle traduzioni dei classici, al giornalismo, alla pittura), la sua lucidissima capacità di provocazione, la forza di coinvolgimento che tuttora mantengono le sue polemiche pubbliche hanno fatto di questo scrittore un unicum nel panorama italiano del secolo scorso. Particolarmente dopo la morte, l'interesse nei suoi confronti è cresciuto in modo straordinario anche fuori d'Italia, come testimoniano la vastissima bibliografia critica, le traduzioni, la grande attenzione per il suo cinema, le rappresentazioni delle sue opere teatrali. In questo fervore di studi e in questo ininterrotto succedersi di manifestazioni continuava però a mancare un punto di riferimento come una rivista dedicata interamente a Pasolini: «Studi pasoliniani» si prefigge di colmare questa lacuna. La rivista, che si avvale di un comitato scientifico internazionale e che ha periodicità annuale, si propone di promuovere le ricerche su Pasolini pubblicando studi rivolti a tutti i settori della sua opera e offrendo un sistematico aggiornamento bibliografico, insieme all'informazione sulle iniziative a lui dedicate in Italia e nel mondo. «Studi pasoliniani» si presenta perciò come rivista internazionale: apertura che appare sempre più necessaria, dato che Pasolini è già da molto tempo un grande autore internazionale.

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

Pagina 1 di 10